Pagina:Codifica numerica del segnale audio.djvu/45

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

1 - Il segnale audio 27

Fig. 1.16 - Forma d’onda della parola “casa”: si confrontino le ampiezze dei fonemi vocalizzati e non vocalizzati.

di lavorare sia come altoparlante che come microfono, non reversibile altrimenti. Un esempio di trasduttore non reversibile è il microfono a carbone. In esso, il segnale acustico che incide sul trasduttore comprime i granuli di carbone contenuti in una capsula. Ciò fa variare la resistenza che è presentata ai capi di due elettrodi, modulando, così la corrente che lo attraversa. Attualmente, i trasduttori utilizzati sono quasi esclusivamente trasduttori reversibili, per le loro migliori caratteristiche.

La conversione acustico-elettrica è, tipicamente, ottenuta dalla sequenza di una conversione acustico-meccanica e di una conversione meccanico-elettrica. La prima converte variazioni di pressione in movimento indotto in struttura meccanica mobile, normalmente utilizzando una membrana. La funzione di trasferimento di questa prima trasformazione è legata alla geometria e alle proprietà dei materiali utilizzati per il supporto e per la membrana.

A secondo dei principi secondo i quali viene eseguita la conversione meccanico-elettrica, i trasduttori vengono distinti in magnetici, elettrostatici e piezoelettrici. Tra i magnetici si trovano i più diffusi trasduttori elettroacustici,