Pagina:Colpo d'occhio a Roma.djvu/27

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
26

S. Pietro è la più grande della città, segnando la sua superficie circa undicimila metri quadrati. Vi possono capire 183,000 persone stipate a 12 per ogni quadrato metro, o 61,000 se militarmente se ne pongono per ogni metro sole 4. Oltre le belle (v.) Fontane che vi sono, e la sontuosa Chiesa di S. Agnese costruita da INNOCENZO X Pamphylj ivi sepolto; è adorna di betteghe, e vi si vendono infiniti erbaggi, grani, e frutta, e nel Mercoledì vi sono pingui Mercati, con molti Ebrei, venditori di libri, di legumi, di ferravecchi e di anticaglie; come altro Mercato di bestiame è nel Lunedì e Sabato fuor di Porta del Popolo al Foro Boario — La magnifica Piazza Vaticana è un’area divisa in 3 sezioni, ove potrebbero capire 624,000 persone stipate a 12 per ogni metro quadrato, o 208,000 poste militarmente a 4 per metro. La prima delle dette sezioni è Piazza Rusticucci lunga palmi 360, larga 304. La seconda di palmi 885 è elittica e cinta di un superbissimo portico in 2 mezzi cerchi, alto 80 palmi, largo 82, ove è il colonnato a 4 ordini di colonne di travertino d’ordine Jonico, alte palmi 49, in tutte 284, oltre 99 pilastri. Lavoro capo d’opera d’architettura del Bernini, che ne adornò la sommità, o ringhiera con diversi stemmi pontificii, e con 96 statue alte palmi 14. In tale colonnato che s’incominciò nel 1661 da ALESSANDRO VII, e venne compito da CLEMENTE IX, sonovi 3 spaziosi ambulacri, capendovi in quel di mezzo 3 carrozze di fronte (v. Fontane). Nel centro di tale piazza seconda, nel 1586, o circa anni 75 prima che s’incominciasse il colonnato, SISTO V vi collocò l’Obelisco che vi si vede, alto palmi 113 e mezzo, compresa la croce 166, largo 12 alla base, 8 nella sommità. Vuolsi che pesi libbre 999,789. Verso il Nord v’è traccia di una meridiana costruita nel 1817, la quale coll’ombra dell’Obelisco istesso segna i movimenti mensili e giornalieri del Sole nel Zodiaco all’ora del mezzo dì. Grandi 4 candelabri con 7 globi di cristallo per ciascuno, fattivi porre nel 1832 dalla Santità di