Pagina:Commedia - Inferno (Buti).djvu/13

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

ix

avuto riguardo all’interesse che ci siamo presi a vendicare dall’oblio un così degno lavoro. E dacchè la verità ci sta a cuore sopra ogni altra cosa del mondo, noi ci professeremo sempre grati a chiunque vorrà gentilmente additarci gli errori, in cui qua e là siamo caduti. Ai maestri quest’opera vogliamo raccomandata, perchè, meditata che l’abbino profondamente, ne facciano innamorare i giovani e rendanli capaci d’intenderne e gustare le tante bellezze. La raccomandiamo altresì ai giovani, affinchè notte e di’ rivolgendola in lor mano, faccino tesoro di tutte le verità quivi racchiuse, e si persuadano che questo debb’essere il fondamento de’ loro studi, se vogliono crescere gloria a sè stessi e utilità alla patria comune, la quale soltanto di una sana educazione si ristora e rinfranca.