Pagina:Commedia - Inferno (Buti).djvu/511

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


C A N T O   XVIII.

___________


1Luogo è in inferno detto Malebolge,
      Tutto di pietra e di color ferrigno,
      Come la cerchia, che d’intorno il volge.1
4Nel dritto mezzo del campo maligno
      Vaneggia un pozzo assai largo e profondo,
      Di cui suo loco dicerò l’ordigno.2
7Quel cinghio, che rimane, adunque è tondo,
      Tra il pozzo e il piè dell’altra ripa dura,3
      Et è distinto in dieci parti il fondo.
10Quale, dove per guardia delle mura
      Più e più fossi cingon li castelli,
      La parte, dove son, rende figura;
13Tale imagine quivi facean quelli:4
      E come a tai fortezze dai lor sogli
      Alla riva di fuor son ponticelli;
16Così da imo della roccia scogli
      Movien, che ricidien li argini e i fossi
     Infino al pozzo, che i tronca e raccogli.5

  1. v. 3. C. M. lo cerchio,
  2. v. 6. suo loco. Maniera ellittica, dove supponsi la particella in; cioè in suo loco. E.
  3. v. 8. C. M. dell’alta ripa
  4. v. 13. Tali imagini
  5. v. 18. raccogli; gli raccò, raccoglieli, da raccore o raccorre. E.