Pagina:Commedia - Inferno (Buti).djvu/729

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
[v. 121-142] c o m m e n t o 685

cioè da quella montagna venne uno impeto di vento, o vero parimula, secondo li volgari, E percosse del legno il primo canto; cioè del legno nel quale erano. Tre volte il fe girar; cioè lo legno, con tutte l'acque; cioè con l'acque d’intorno che giravano, Alla quarta; cioè volta, levar la poppa; cioè l’ultima parte del legno, in suso; cioè verso lo cielo, E la prora ire in giù; cioè la parte dinanzi, in verso lo fondo del mare, com'altrui piacque; cioè come piacque a Dio; ma, perchè nol conobbe, non lo nomina, In fin che il mar fu sopra noi richiuso; e così appare che il legno e li uomini fossono sommersi nel mare. E qui finisce il xxvi canto, e comincia il xxvii canto.


___________