Pagina:Commedia - Paradiso (Buti).djvu/155

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
   [v. 73-84] c o m m e n t o 143

ogni vento, così voi non siate leggieri a fare li voti et a mutarli. E non crediate; voi cristiani, ch’ogni, acqua vi lavi; cioè che ongni prete vi possi assolvere d’ongni peccato, e massimamente del voto 1. Avete il nuovo e ’l vecchio Testamento; cioè la Bibbia nella quale è il vecchio Testamento e lo nuovo, li quali si chiamano Testamento per similitudine: imperò che, si come lo padre della famillia lascia nel testamento quello che vuole che osservino li eredi suoi, se volliano eredità sua; così Iddio padre fece lo vecchio Testamento, nel quale fu la legge della scrittura ai figliuoli suoi, e lo nuovo Testamento fece ai cristiani nel quale è la legge de la grazia, cioè evangelica la quale vuole che i suoi eredi osservino. E però si dè intendere: Seguitate quelli nei voti e ne le loro permutazioni et in tutte l’altre cose che s’appartengano alla salute dell’anima, E ’l pastor de la Chiesa; cioè lo papa, che; cioè lo quale, vi guida; cioè mena voi cristiani per la via d’andare a vita eterna, come guida lo pastore le pecore al pecorile, e però lui obedite e lui seguite nelle

cose dell’anima. Questo vi basti; cioè la Scrittura vecchia e nova, e lo pastore basti a voi cristiani, a vostro salvamento; cioè a salute dell’anime vostre, e non andate cercando altro: se la Scrittura permette che’l voto si permuti e lo papa ti dà la licenzia, non andare cercando altro; e se non, osservalo se è fatto dirittamente. Se mala cupidigia; cioè mala affezione, altro vi grida; cioè a voi uomini, che quel che dice la santa Scrittura e ’l papa, Omini siate; cioè seguitate la ragione come s’appartiene a chi è omo di seguitarla, e non l’appetito come fanno le bestie, e non pecore matte; siate, s’intende, le quali seguitano 2 l’affezione corporale, Sì che l’Iudeo tra voi; cioè per sì fatto modo seguitate la legge e ’l papa che l’Iudeo, che abita tra voi, perchè non à lo popolo iudaico terra niuna che sia sua e nessuno popolo gli accetta se non lo cristiano, sì come disse Isaia: Cum venerit Sanctus sanctorum, dispergetur natio vestra;— di voi non rida 3; vedendovi fare contra la legge, e non seguitare la fede cristiana che avete promesso di 4 sequitare. Non fate; cioè voi cristiani, com; cioè come, l’agnel che lassa il latte Della sua madre; cioè della pecora, come fanno molti cristiani che lassano la dottrina della santa Chiesa, e semplici 5; cioè l’agnello stolto, e lascivo; cioè vago e dissoluto, Seco medesmo a suo piacer combatte; saltando e corneggiando; e così fa lo cristiano quando si parte dalla dottrina della santa madre Chiesa, e come stolto e dissoluto si svia da lei e va errando. Seguita la seconda lezione del canto quinto.

  1. C. M. volo se non alla morte.
  2. C. M. seguitano l’ inclinazione naturale,
  3. C. M. rida; cioè non faccia beffe di voi, vedendovi
  4. C. M. di seguire.
  5. Semplici; colla desinenza in i come leggieri, pensieri, tardi ec. E.
   Par. T. III. 10