Pagina:Commedia - Paradiso (Buti).djvu/778

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
     766 p a r a d i s o   x x i x . [v. 22-36]

suo raggiò insieme tutto; cioè venne tutto insieme ad essere, Senza distinzion nello esordire; cioè senza differenzia nello incominciare: imperò che ogni cosa venne ad essere co la sua perfezione. Concreato fu ordine; cioè insieme creato, cioè altresì tosto come furno create, fu dato loro l’ordine, e costrutto; cioè insieme ordinato, A le sustanzie; cioè intellettuali tanto, corporali tanto, intellettuali e corporali coniunte, e quelle; cioè sustanzie, furon cima Del mondo; cioè furno in sommo grado dell’essere, in che; cioè ne’ quali, puro atto; cioè sola azione, fu produtto 1; cioè fu nella produzione loro dato la forma. Pura potenzia; cioè quelle sustanzie, in che fu pura potenzia, e non atto, tenne la parte ima; cioè l’infimo grado dell’essere: imperò che sola materia è più vile grado che sia, e chiamasi potenzia: imperò che di quella si può fare varie cose, secondo che si muta la forma, e però si chiama potenzia, perchè può ricevere molte forme; e le forme si chiamano atto, perchè mutano, et aoperano mutando la materia in varia forma. Nel mezzo; cioè grado, strinse potenzia con atto; cioè coniunta, cioè forma con materia, Tal vime; cioè tale legame, che giammai; cioè lo quale legame mai, non si disvima; cioè non si disciolge: imperò che li cieli sempre staranno coniunti coi suoi motori, e l’anirne umane co li suoi corpi; e benchè a tempo si dissolvano, anco poi si rigiungeranno insieme e staranno coniunte in perpetuo: imperò che a l’iudicio universale Iddio farà consummare col fuoco ogni cosa e poi rimarranno li cieli purificati colle sue intelligenzie, che li muoveno senza più muoversi, e l’anime umane torneranno ai corpi, e li buoni andranno in vita eterna, e li rei nel fuoco eterno, e nel mondo staranno li parvoli morti senza ’l battismo, secondo che dice il Psalmista: Initio tu, Domine, terram fundasti: et opera manuum tuarum sunt caeli. Ipsi peribunt, tu autem permanes: et omnes sicut vestimentum veterascent. Et sicut opertorium mutabis eos et mutabuntur, tu autem idem ipse es, et anni tui non deficient. Filii servorum tuorum habitabunt: et semen eorum in saeculum dirigetur; sicchè l’autore finge che Beatrice li dichiarasse li gradi delle tre spezie generali, produtte nella prima creazione, secondo la nobilità dell’essere, dicendo che la forma è in sommo grado, la materia in infimo, la materia e la forma coniunta in mezzano grado di nobilità, come è stato mostrato di sopra. Seguita.

  1. Le sostanze, in che puro atto fu produtto; sono gli Angeli, gli spiriti puri, cioè la metessi schietta. La Pura potenzia è la mimesi pura. La potenzia con atto è la mimesi metessica. Ecco il triforme effetto uscito dell’arco tricorde della Trinità divina e creatrice; il quale triforme effetto Nell’esser suo. . . nello esordire ec. Ecco l’unità della forza e del cosmo nell’atto primo. Così annota il Gioberti. E.