Pagina:Commedia - Purgatorio (Buti).djvu/15

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


C A N T I C A   S E C O N D A



P U R G A T O R I O




CANTO   I.



1Per correr millior acqua alza le vele12
     Ormai la navicella del mio ingegno,
     Che lascia dietro a sè mar sì crudele:
4E canterò di quel secondo regno,
     Dove l’umano spirito si purga,
     E di salir al Ciel diventa degno.3
7Ma qui la morta poesi risurga,
     O sante Muse, poi che vostro sono,
     E qui Calliope alquanto surga,
10Seguitando il mio canto con quel suono,
     Da cui le Piche misere sentiro
     Lo colpo tal, che disperar perdono.

  1. v.1. millior, I nostri antichi, imitando i Romani e’ Provenzali, adoperavano due ll, dove noi ora gl, dicendo s’accollieva, filliuolo, similliante ec. E.
  2. v. 1. C. M. miglior
  3. v. 6. C. M. del salir