Pagina:Confessioni d'un scettico.djvu/49

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

IX.


25 marzo 18....


Oh! potessi rivelarti il «tempio sereno» dove abita il saggio dopo le battaglie tragiche sostenute per conquistarselo! Se il volgo fosse men codardo e si sbigottisse meno sulla via dolorosa che conduce a quel paradiso dei liberi, oh! come tutti volerebbero con l’ardor del desiderio a quelle sommità beate! con quanta virtù sdegnerebbero i gioghi dell’oltretomba per affacciarsi all’infinito vivente! con quanto impeto di fede rinnovellata domanderebbero alla santa natura ed alle sue leggi eterne