Pagina:Corano.djvu/161

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


IL Con ANO, Il Signore lia voluto farli arrivare all’età della pubertà per render loro il . soro. Io non ho fatto tuttociò a capriccio. Ecco le cose di cui sei stato in» ! ziente di conoscere il senso (J). *a' 82. Sarai interrogato (o Maometto) su Ithul'Karnein (2). Rispondi • v racconterò la sua storia. U1 • vi 83. Noi stabilimmo la di lui possanza sulla terra, e gli fornimmo i mezzi d « seguire tutto ciò che desiderava, e segui una strada. 8i. Camminò finché arrivò all'occidente ; vide tramontare il sole in una fon¬ tanafangosa; vicino a quella trovò stabilita una popolazione. 85. Gli dicemmo : 0 Dhul'Karnein ! tu puoi gastigare questo popolo, o trat tarlo generosamete. 80. Castigheremo, rispose, tutti gli empj ; quindi li abbandoneremo a Dio elio lor tara subire un supplizio orribile. ’ 87. Ma chi avrà creduto, e fatto il bene avrà una bella ricompensa, e non daremo loro che ordini tacili a eseguirsi. 88. DhiiCKamein di nuovo segui una strada, 89. Fino a che arrivo dove nasce il sole; egli sorgeva sopra un popolo al i|iiale non abbiam dato nulla per ripararsi dal suo ardore. 90. Si, era cosi, e noi conosciamo tutti quei ch'erano con lui. 91. Egli andò per un’altra strada, 92. Fino a che arrivò fra i due argini al piè dei quali abitava un popolo cho comprendeva appena qualche lingua. 93. Questo popolo gli disse : o DhurKarnein ! Jadjudj, e Madjudj (3) distrug¬ gono la terra. Possiamo domandarti, mediante una ricompensa, d’alzarci una barriera fra loro, e noi? 91. Il potere che m’accorda il mio Signore, rispose, è per me una ricom¬ pensa più grande. Ajutatemi solamente con zelo, ed inalzerò una barriera fra loro, e voi. 95. Arrecatemi de'gran massi di ferro, quanti ne occorreranno per colmare l'intervallo fra le due montagne; sodiate il fuoco finché il ferro divenga ro¬ vento come il fuoco; poi disse : Portatemi del rame fuso affinché io ve lo getti sopra. 90. Jadjudj, e Madjudj non poterono salire il muro, nò sfondarlo. 97. Quest'opera, disse DhurKarnein, é un tratto della misericordia di Dio. 98. Quando arriverà il decreto di Dio, lo ridurrà in pezzi ; le promesse di Dio sono infallibili. 99. Verrà il giorno in cui li lasceremo affollarsi gli uni sugli altri. Suonerà la tromba, e riuniremo tutti gli uomini insieme. 100. Quel giorno disporremo l’inferno per gl'infedeli, 101. Per coloro, i di cui occhi erano coperti d'un velo per non vedere i no¬ stri avvertimenti, e che non han saputo ascoltarci. (1) Lo sconosciuto, di cui si tratta, è Khedr clic i maomettani riguardano come un profeta, benché fuori della linea de’profeti mandati agl'israeliti, ed ai |iopoli dell’Arabia. E un personaggio misterioso che avrebbe trovato la fontana della vita, bevuto le sue acque, e sarebbe cosi divenuto immortale. (2) Possessore di due corna. Sotto questo nome i maomettani intendono parlare di Alessandro il Grande. La parola karn (corno) avendo anche il significato di estre¬ mità, si crede che fosse attribuita al conquistatore Macedone, perchè avea sotto¬ messo l’Oriente, e l’Occidente. Altri vogliono intendere un re arabo egualmente celebre per le sue conquiste, a cui fu dato lo stesso soprannome. (5) Questi sono Gog, e Magni7 della Bibbia. Secondo i maomettani, Alessandro il Grande ha dovuto contenere le scorrerie dei barbari dell'Asia Orientale, inalzando le barriere di cui si parla nel versetto liti.