Pagina:Corano.djvu/43

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
30 IL CORANO,

di sopra di quelli che non credono fino al giorno della resurrezione. Voi tornerete tutti a me, ed io giudicherò le vostre vertenze.

49. Punirò gl’infedeli con un gastigo crudele in questo mondo, e nell’altro. Non troveranno ajuto in verun luogo.

50. Coloro che credono, e fanno buone opere avranno la loro ricompensa da Dio, poichè egli non ama gl’iniqui.

51. Ecco i savi avvertimenti, e gl’insegnamenti che ti diamo.

52. Gesù è agli occhi di Dio come Adamo. Dio lo formò di polvere, e poi disse: Sia, e fu.

53. Queste parole sono la verità che viene dal tuo Signore. Guardati dal dubitarne.

54. Rispondi a coloro che disputeranno con te su questo punto, poichè tu lo sai perfettamente: Venite, chiamiamo i nostri figli ed i vostri, le nostre mogli e le vostre, e poi giuriamo per il Signore, chiamando la sua maledizione su chi mentirà di noi tutti1.

55. Ciò che vi predico è la verità stessa. Non vi sono altro divinità che Dio; egli è il potente, il savio.

56. Se tergiversano, certo Iddio conosce i malvagi.

57. Di': O genti delle Scritture2! venite a sentire una sola parola; che tutto sarà eguale fra noi, che non adoreremo che il Dio unico, e che non gli associeremo alcuno, e che non cercheremo gli uni cogli altri de’ signori a fianco di Dio. Se si ricusano dite loro: Siate testimonj voi stessi che noi ci rassegniamo interamente alla volontà di Dio.

58. O voi che avete avuto le Scritture! perchè vi disputate sul conto di Abramo? Il Pentateuco, ed il Vangelo, sono stati mandati dall’alto molto tempo dopo di lui. Non lo capirete dunque mai?

59. Voi che disputate sulle cose che sapete, perchè cercate a disputare su quelle che non sapete affatto? Dio sa; ma voi non sapete.

60. Abramo non era nè ebreo, nè cristiano; era pio, e consacrato intieramente a Dio, e non associava altri a Dio.

6l. Quelli che sono più della fede di Abramo, sono quelli che lo seguono. Tale è il profeta, ed i credenti. Dio è il protettore dei fedeli.

62. Una parte di coloro che hanno avuto le Scritture vorrebbe perdervi, ma si perdono essi stessi, e non se ne accorgono.

63. O voi che avete ricevuto le Scritture! perchè non credete ai miracoli del Signore, mentre ne siete stati testimonj?

64. O voi che avete ricevuto le Scritture! perchè ricoprite la verità colla veste della menzogna? perchè la nascondete, voi che la conoscete?

65. Una parte di coloro che hanno avuto le Scritture ha detto: Credete al libro mandato ai credenti (maomettani) la mattina, e rigettate la loro credenza la sera; in questo modo essi abbandoneranno la loro religione.

66. Non prestate fede che a quelli che seguono la vostra religione. Di’ loro: La vera direzione è quella che viene da Dio; essa consiste in far partecipare gli


  1. Si fa allusione alla disputa che i cristiani del Nedjran (paese dell'Arabia) avendo alla testa il loro vescovo Abow-Hareth, avevano intrapresa con Maometto sulla passione di Gesù Cristo. Maometto il giorno condusse sua figlia Fatima, ed il suo genero Alj, coi suoi due figli Hassan e Hussein. I commentatori dicono che quando i cristiani, arrivati al posto convenuto, videro Maometto inginocchiato, pregare Dio con fervore, non poterono contenersi, rinunziarono alla disputa, che poteva apportare la loro disfatta, e si ritirarono promettendo di divenire tributarj di Maometto
  2. S’intende: Di’ agli ebrei ed ai cristiani.