Pagina:Cordelia - Le Donne Che Lavorano.djvu/60

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
52 la donna nelle officine


campagne c province, anche perchè se terminala la giornata di lavoro l’uomo va a sollazzarsi all’osteria, la donna deve occuparsi delle faccende domestiche, rattoppare la biancheria e i vestiti dei bimbi e non ha un minuto di riposo. 11 lavoro sta bene, ma deve essere non eccessivo e ben retribuito; poi oltre alle casse di maternità ci dovrebbero essere casse di mutuo soccorso per le malattie e la vecchiaia in modo che la donna che ha lavorato per anni ed anni possa nell’età matura non aver bisogno di essere obbligala a lavorare per vivere e godere un riposo ben meritato.

Quando l’operaia sarà più cosciente ed istruita, procurerà di evitare i lavori che potrebbero essere di pregiudizio alla prole futura, e saprà per esempio che l’operazione di stendere il mercurio negli specchi è fatale per le donne gestanti; quasi sempre fu constatalo dalle statistiche che in simile lavoro le gestanti abortiscono o il