Pagina:Cristoforo Colombo- storia della sua vita e dei suoi viaggi - Volume II (1857).djvu/274

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
254 libro quarto

§ VI.


Non era per anco sonata la ritirata, quando comparve il brigantino nella baia di Santa Gloria, e i Castigliani videro con gioia mista a dubbio quella piccola nave, che, a loro giudizio, avrebbe dovuto gettar l’áncora più davvicino.

La scialuppa del hrigantìno si avvicinò subito alla Capitana. I rematori dimandarono una fune, e fu loro gettata: legarono con essa un barile di vino e la metà di un porco salato, che furono tirati a bordo: indi l’ufficiale pose in capo ad un graffio il dispaccio per l’Ammiraglio e lo presentò in questa forma: preso che fu, incontanente fece spingere la scialuppa a qualche distanza dalle caravelle; e allora alzò la voce. In riconoscerlo tutti i piloti rimasero stupefatti. Era costui Diego di Escobar, quel comandante del forte della Maddalena, che, quando l’Ammiraglio scoperse il Nuovo Continente, si era ribellato contra il Vice-re delle Indie, collegandosi con Roldano e suoi complici. La sua presenza colà era una violazione degli ordini della Regina, i quali portavano che tutti gli antichi ribelli sarebbero ricondotti a Castiglia. La missione che gli aveva affidata Ovando costituiva una grave offesa all’Ammiraglio.

Nondimeno Colombo uscì dalla sua camera, e andò sul ponte. Escobar gli gridò che il governatore sentiva gran dispiacere di non avere nel porto una nave abbastanza grande da mandarlo a prendere con tutti i suoi; che vegliava a’ suoi interessi; che appena il potrebbe lo caverebbe di là; e gli offerse d’incaricarsi della risposta, se voleva farla immediatamente, perchè il brigantino doveva partire senza indugio. Colombo diegli per Ovando la ricevuta del messaggio, e raccomando alla sua bontà Diego Mendez e Fieschi, assicurandolo di averli spediti al solo fine di informarlo della sua sciagura, e chiederne soccorso. Gli dava notizia della ribellione dei Porras, la qual aumentava i pericoli del suo stato; e terminava pregandolo ad affrettarsi.

ln questo frattempo il canotto stette immobile. Dalle caravelle i piloti fecero alcune dimande agli uomini della scialuppa, ma,