Pagina:Cristoforo Colombo- storia della sua vita e dei suoi viaggi - Volume I (1857).djvu/55

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

introduzione 47


Si giudicherà di ciò da un solo esempio.

Essendosi ingannato intorno alcune parole di Pietro Martire, rispetto ad un Indiano delle Isole Lucaie battezzato in Ispagna, ov’ebbe padrino don Diego Colombo, fratello dell’Ammiraglio, e perciò fu chiamato «Diego» secondo il costume cristiano; Spotorno confonde questo Lucaiano, che serviva d’interprete all’Ammiraglio, col suo padrino stesso Don Diego fratello dell’Ammiraglio; e ci parla seriamente del matrimonio del genovese don Diego Colombo con una Indiana d’Haiti, mentre fu l’interprete Lucaiano Diego che sposò l’Indiana. Questo, nondimeno non è che un errore di persona, di stato, una materiale e sciocca inverosimiglianza: ma ciò che diventa colpevole gli è che su questa inetta notizia, Spotorno osa portare un’accusa contro il carattere di Colombo, assicurando che ritrasse il suo giovane fratello Diego dal mestiere di scardassiere, per formarlo alla navigazione; ma che arrossendo di lui lo tenne alcun tempo sulla propria nave senza riconoscerlo qual fratello, e trattandolo qual servo.

Lo Spotorno trova che Beatrice Enriquez non era nobile; dm doveva essere molto povera; e che i rimorsi di Colombo, e il suo timore di lasciarne veder la causa provano manifestamente che, figlia della fragilità umana, la sua unione con Beatrice Enriquez non era punto validata da legittimo nodo.

L’insistenza di Spotorno, i modi perentorii della sua affermazione, e sopratutto l’essergli mancati contraddittori, crebbergli autorità sui concittadini. Anzichè venir combattute, sendo le sue accuse state riprodotte, egli fu tenuto a Genova, e in tutta la Liguria in conto quasi d’oracolo. È vero che Spotorno avea fatte laboriose investigazioni e mostrato amor patrio nella discussione sull’origine di Colombo: ma da questa quistione in fuori, puramente locale, ei non ha compreso nulla dell’avvenimento della scoperta: non ha apprezzato l’eroe, ned il suo figliuolo don Fernando; disconobbe non meno il carattere di questo prezioso biografo, di quello che calunniasse la fama della madre sua: tuttavia in Italia Spotorno è citato con deferenza:

la sua opinione è di gran peso; i suoi compatriotti credono ch’egli sia il ristoratore della gloria di Colombo, men-