Pagina:D'Annunzio - Il libro delle vergini.djvu/77

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
72 il libro delle vergini

ancora il Crocefisso discendeva dalla parete a raccogliere con le dolcissime braccia la pecorella tornante all’ovile.


XVII.


Ha detto il Signore per bocca del profeta Gioele, figlio di Petuel: «Avverrà che io spanderò il mio Spirito sopra ogni carne, e i vostri figliuoli e le vostre figliuole profetizzeranno; i vostri vecchi sogneranno de’sogni, i vostri giovani vedranno delle visioni.»

Questo Spirito di cui li Apostoli ebbero le primizie e la beatitudine, fu per essi e per noi uno Spirito di Verità, uno Spirito di Santità e uno Spirito di forza.... O divino amore, o sacro legame che unisci il Padre e il Figlio, Spirito onnipotente, fedele consolatore delli afflitti, pénetra nelli abissi profondi del nostro cuore e infondici la tua gran luce.

Così predicava Don Gennaro Tierno nella Pentecoste, dall’altare maggiore, volto al popolo ascoltante. Sopra di lui, in alto, la terza persona della SS. Trinità apriva l’arco radioso delle ali d’oro, e nella chiesa l’illuminazione dei ceri spandeva un