Pagina:D'Ayala - Dizionario militare francese italiano.djvu/272

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
  — —  

SAT

SAP — 268 —

Volarti. Zappa volante. È fatta di gab- bioni nel corso della notte quando si è a certa distanza dalla piaiza.

SAPER v. a. Zappare. Procedere contro una muraglia ocontro un'opera di fortificazione co'lavori della zappa o per abbatterla o farvi rovina.

SAPER v. a. Scalzare.V. Déchal'sse».

SAPEUR a. m. Zappatore. Soldato il quale si addice a'iavoridelle fortificazioni,e ser- ve di guida a’lavoratori ed a'guastatori, precedendo gli altri in ogni fazione par- ticolare di assedio o difesa delle piazze. Oggi cbiamansi anche zappatori, ma noi li diciamo guastatori ed anticamente spiana- tori, falegnami e carpentieri, alcuni Soldati scelti i quali precedono i battaglioni e so- no armati di ascia e di altri strumenti, e cinti di un grembiule di pelle.

SAPEUR s. m. Marraiuolo , secondo il dice Alberti.

SAPEURS e, m. Zappatori. Soldatesca de- gl'ingegneri che una volta faceva parte del- l’Artiglieria.

SAP1N s. m. Abete. Se ne fan tavoloni e tra- vicelli da ponte; perocché la sua resistenza è a quella della quercia siccome i numeri sei e cinque, situato orizzontalmente un ta- volone c gravato di pesi. V. Bois.

CovMt'R, Feselle. Abete bianco , co- mune o maschio, e dicesi anche pino bian- co. Il suo tronco è rottissimo c cresce si- no a 120 piedi.

■ —■ ■ Élevé. Pezzo , abete rosso. II quale è preferibile al primo. V. Fadx-Safir.

SARASINE s.f.Saracinesca, seracinesca ,sar- racinesca.Vna porta di tavoloni o un cancel- lo di travi collocato sulle porte delle fortez- ze, sostenuto da corde e catene avvolte ad un subbio, svolto il quale o tagliate le cor- de, vien giù quella con impeto. V.Hebse.

BARBACANE , Sabbatare s. f. Cerbottana. Tubo di ferro da cui si cacciavan col fiato pallottole, saettuzze e passatoi. Poi s'indi- caron cosi alcune minute artiglierie.

BARDAR s. m. Nome di un ufiìziale di gian- nizzeri che era di qualche importanza in una spedizione.

SARISSE s, f, Sarissa. Un’asta lunga quat- tordici cubiti portata dalla fanteria mace- done. V. Abmes offeksives.

SARRAU, Sabbot s. m. Palandrana,palan- drana, gabbano. Veste di tela forte (bocsse) usata dagli artefici nel lavorare.

SARRE s. m. Cortana. Si è cosi chiamato nell'originedoU'arliglieria un cannono lun- go, più piccolo della bombarda.

SASSÒIRE s. f. Volticella ; testata secondo il Grassi : tra noi appoggio ed una volta frollante francescamcnto. Pezzo di legno o

di ferro collocato all'estremità dei cosciali per appoggiarvi la codetta o la lunga e ritenere in equilibrio il timono.

SATRAPE s. m. Satrapo. Alla dignità mili- tare presso i Persiani con autorità supre- ma cosi nel governo delle province come in quello degli eserciti.

SATRAPIF, s. f. Satrapia. Governo e giuri- risdizione di Satrapo.

S'ATTROUPER v. n. r. Intrupparsi. Met- tersi in truppa.

S’ATTROUPER v. n. r. Stormeggiare. Fare stormo, adunarsi per combattere, ma pro- prio di terrazzani contro l'ordine pubbli- co. V. Se leve» er «asse.

SAUCISSEs.f.Salsiccia. Tasca lunga o stret- ta di cuoio o di tela, la quale piena di pol- vere si getta ne’luoghi diesi vogliono bru- ciare. V. fioro tv.

SAUCISSE s. f. Fascina, ed alcuna volta si è detta salsiccia , siccome narra il Beoti - voglio.

SAUCISSON s. m. Salsiccione. Lungo fastel- lo di fascine per incamiciare le opere di campagna.

Volant. Salsiccione volante. Fuoco ar-

tifiziato.

SAUF-CONDUIT s. m. Salvacondotto. Fa- coltà data dal sommo capitano di un eser- cito al capo dell'esercito nemico o ad un corpo di soldati di andare ritirarsi o staro per un tempo determinato ne'luoghi occu- pati dall' esercito al quale comanda, con sicurtà delle persone.

SAULE s. m. Salcio, salice. Il quale albero alligna particolarmente ne' luoghi umidi. Ve n'ha diverse specie ; ma 1' artiglieria suol fare uso delle due seguenti. V.Bois.

— A’loxgues feltllbs. Felrice , etneo . cimine. I suoi virgulti si carbonizzano in Piemonte per fame la polvere da caccia , chiamandola gorra.

—— Blakc, Combiir.Salcio da pertiche, sa- licone, salcio bianco, salcio albero , salcio da pali. Il suo legno si adopera alla prepa- razione del carbone per polvere da mine.

SAUMON s.m.Pane, lastra o massadi piom- bo. Il piombo fuso vendesi in commercio sotto pezzi allungati cosi denominati.I ve- neziani dicono salmone.

SAUT, Sai te. Salto. Subitaneo cangiamento di vento per più rombi.

SAUTER v. n. Saltare in aria. Dicesi di co- se scagliate fuori per forza di polvere, sma- gliandosi sfragellandosi e disperdendosi in molte parti.

SAUTERELLE s. f. Calandrino. Strumento da legnaiuoli per pigliare la misura dogli angoli, quasi a forma di un compasso. E dicesi anche squadra zoppa opiffcrcllo, ne