Pagina:D'Ayala - Dizionario militare francese italiano.djvu/355

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
  — —  

PIE

- 354 -

PRU

re ogni maniera di virtù, ed inspirare sen- timenti d onore convenevoli alla nobiltà de' suoi stati nell'anno 1704. La decorazio- ne raccomandata ad armacollo a un gran nastro bianco col lembo giallo è questa : una stella d'oro a cinque raggi, caricata di una croce piana di rosso, alla quale è so- vrapposto uno scudo di azzurro con entro le lettere iniziali del nome del fondatore. In un cerchio che gira intorno a tutta la decorazione è la leggenda : i' aihe l'hon- helh qui vient par i.averto (honor vir-

TUTIBOS SIT AHBITUS).

PATRIS (Saint). San Patrizio. Quest'ordi- ne della Gran Brettagna venne in ispezial- tà fondato dal re Giorgio III a prò desoli Irlandesi addi 5 febbraio dell’anno 1783. Il numero de'cavalieri , annumerandovi anche il Sovrano , è di sedici. Poi v' è il gran maestro, il viceré d'Irlanda. Il con- trassegno è una gran medaglia ellittica , con ismalto verde all'intorno e le parole nemo me impune lacessit. È sospesa ad un nastro verde e portata ad armacollo da sinistra a destra insieme al ricamo figura- to. Nelle solennità vestesi abito particola- re, secondo dettano gli statuti.ed allora la decorazione pende da un cullare.

PAVILLON. Padiglione. bandiera. Luigi XV nell'anno 1717,a mala pena contando l'ot- tavoanno, prese a fondare quest'ordine per i giovani nobili della corte , il quale fu pur nondimeno di brevissima durata. La decorazione era una croce d'oro smaltata: sul mezzo eravi dal dritto una bandiera, dall'esergo un anello girevole (giuoco que- sto della Maestà del Re ). Il cordone era rigato di bianco c d'azzurro.

PHÈNIX. Fenice. Un principe di Hoenlohc, Valdcmburgo-Bartenstein , giunto all'età di cento anni, e già contando quattro impe- ratori nella sua famiglia, volle perpetuare questa decorosa memoria col fondare un ordine cavalleresco , il quale fu dapprima concesso a' soli membri della sua famiglia, ed anche alle persone, ond' ebbesi servigi la sua casa in processo di tempo. Parec- chie persone, chiare per nascita o per offi- cio, aspirando a quest'ordine, aprirono il campo alla fondazione di una seconda clas- se , con particolari statuti. La croce è al- quanto varia per quelli della regia famiglia po'commendatori, non che pe'cavalieri : vedesi una fenice clic sorge dalle fummo col motto et vlammis CI.ARIOB, ed anche in senio : il nastro è rosso co’ lombi bianco e nero ovvero bianca e giallo.

PIERRE ( Saint ) ET SAINT PAUL. San Pietro e San Paolo. Papa Leone X fondò quest'ordioe a Roma nell'anno 1520 per

incuorare il disegno di forte resistere alle genti turchcsclie , le quali desolavano lo coste e lo stato ecclesiastico. Nel 1534 il papa Paolo riunì questo all'ordine di San Paolo eh' egli avea testé creato, determi- nando a dugenlo il numero do' cavalieri. Lo rappresentava una medaglia ellittica d'oro con l'effigie nel mezzo dell'aposto- lo Paolo con la spada alla mancina.

PIES ( Des ). Ordine de’ Pii. V. Éperon.

PIGEON ( Du ). Ordine del pippione. No fu fondatore il re di Castiglia Giovanni, verso la fine del secolo XIV, ma non durò que- st' ordine che assai picciol tempo. La de- corazione era un pippione d' oro smaltato bianco , sospeso ad una catena d'oro or- nata di raggi solari.

PORC-ÉPIC. Porco spino. V. Orléans.

PORTE-GLAIVES. Porta-clave. Alberto pri- mo, verso la fine del secolo XII nella Li- vonia creò quest’ordine militare, sottopo- nendolo alla regola de' Cisterciensi. Fatta ricca questa cavalleresca famiglia, venne congiunta nel 1228 alla Teutonica, come- chè nell’ anno 1523 si pensò a separame- la, c pochi anni di poi a distruggerla allatto.

PORTE-CROIX. Pirla-croce. Quest'ordine ungherese sorse da questa congiuntura. Il papa Silvestro II mandò a Santo Stefa- no, primo re cristiano di Unghoria, la co- rona di questo regno con una croce pa- triarcale ch'egli poteva far portare innan- zi di lui. E sulle prime ei deputò co’ fatti alquanti ufliziaii per cosiffatta cirimonia ; ma indi a poco tempo ne formò l’ordine che oramai non è più. Purtuttavolta alcu- ni storici confondono questo coll' ordine di San Gedeone, altri lo tengono siccome pre- cedente e generatore dell’ altro di Santo Stefano, che si appartiene oggi all'Austria.

PRÉCIUX-SANG. Sangue prezioso. Nella cit- tà di Mantova , la quale stimavasi posse - ditrico di parecchie gocco del sangue di Gesù Cristo nella Chiesa di Sant’Andrea, il duca Vincenzo deGonzaga in riconoscen- za di cotanto miracolo fondava nel 1608 l’ordine del sangue prezioso. o del Reden- tore, eleggendo cento cavalieri. La cui de- corazione era una medaglia ellenica d'oro con in mezzo due angoli i quali tenevano strotto il prezioso deposito.

PRUSSIEN DE SAINT JEAN DE JÉRUSA- LEM. Ordine prussiano di San Giovanni di Gerusalemme. Il quale fu istituito dal re Federico Guglielmo III addi 18 maggio 1812 per onorare la memoria del gran priore di Brandeburgo. Ed il Sovrano me- desimo n’é protettore e va nominando i cavalieri, i quali vestendo particolare di- visa non formano cho solo una classe. La