Pagina:D'Ayala - Dizionario militare francese italiano.djvu/97

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
  — —  

CAV

— 93 — CEN

una batteria a gabbionata dell' assediante presso al fossato o molto alta.

CA VALIER (A-). .4 cavaliere. Dicesi di forti- ficazioni di (latterie o di soldatesche.

CAVALQUET s. ni. Certo suono di tromba, alloraquando la cavallerìa si avvicina ad una città , o la traversa.

CAVEQON s. m. Cacezzone. Specie di brìglia di cuoio da maneggio.

CAVATION s. f. Covazione, cava. Voce di scherma.

CAVER v. a. Cavare , ricavare. Termine di scherma : far una cavazione.

CAVESSON s.m. Seghetta: fra noi capezzone. Strumento che adattasi al naso de' cavalli focosi per meglio frenarli.

CAV IN s. m. Fosso, cavità. Si fa per favorire oli approcci.

CAVITÈS s. f. Cavernosità. V. Affocille- mess , Chambres , Dégradatiors des

BOUCHES a’ FEO.

CEDER v. a. Cedere, dar luogo. Ritirarsi senza voltar la fronte.

Du terraiv. Cedere di terreno. Dare in- dietro. V. Plier.

CEINDRE L’ÉPÉE v. a. Cinger la spada. Attaccarla alla cintura. E figuratamente, vale accingersi a combattere.

CEINTRE. s. m. Regola. Strumento da car- radori per regolare la rotondità delle ruo- te. V. Alidade.

CE1NTURE s. f. Servetta, rerringola. Liste che cingono f interno delle barche sotto dei berganelli e son fermate agli scher- motti ( scarmotti fra noi ) delle coste.

CEINTURE DE LA COURONNE. Listello della bocca , cintura della corona. E una modanatura del cannone. V. Caro*.

Doublé. Legatura a tanaglia. È quella

con cui si strìnge un legno attraverso un altro.

CEINTURON s. m. Cintura. Fascia per lo più di pelle che serve a tener cinta al fian- co la spada o la sciabola. Comunemente fra noi chiamasi cinturino quello delle fan- terìe cui va congiunta la spada, c cinturone l'altro della cavalleria da cui pende la scia- bola. Nè la parola cintura mi pare assai acconcia.

CELATE s. f. Celata. V. Salade , armes

.DÉFERSIVES.

CÈLÉRITÈ s. f. Celerità , prestezza. Una delle principali qualità delie genti di guerra.

CÉLÉRES s. m. Celeri. Trecento giovani romani, i quali accompagnavano Romolo.

CÉMENT s. m. Cemento. Chiamasi la fuli- ginc o la materia carbonosa adoperata nel temperare per cementazione.

CEMOPUARE s. m. Piccolo faro per segnale sulla costa.

CENDRÈE s. f. Cenerata. Cenere stempe- rata in acqua per intonacare l'interno delle forme di artiglieria. Noi facciam uso d’un intonaco di carbone.

CENDRÉE s. f. Fungo. Escremento del piom- bo bagnato dall'aceto.

CENDRER LES MOULES. Incenerare le forme. Cosi non attaccasi il getto alle forme.

CENDRIER s. m. Onerario, tizzonaio, bra- ciaiuola. Parte della fornace ove si raccol- gono le braci e le ceneri sotto la graticola.

CENDRES GRAVELÉES s. f. Ceneri di To- scana, allume di feccia, poiché si ha dalla melma del vino. Sono utili per le fabbri- che delle polveri.

CENDREUX add. Ceneroso. Dicesi de’ me- talli i quali non fossero bene depurati e mostrassero alquante punte nere.

CENDRURES s. f. Sfaldature , sfogliami. Son macchie nero del ferro o del bronzo le quali pur nondimeno non indicano cat- tiva qualità. V. Défauts de fabricatior.

CENSTILLIER, CENTEN1ER, COMTE s. m. Centurione. Capo di cento uomini fra’ Romani.

CENTRAL add. Centrale. Riferendosi a mo- vimento ovvero a positura.

CENTRE s. m. Centro, battaglia. Parte mez- zana di una linea fra le due ali, o di una colonna tra la vanguardia o la retroguardia.

CENTRE D une ligne. Centro di una linea, centro , battaglia. V. CERTRB.

I)k xodvevert. Centro del movimento.

Dk l’attaQUE. Centro dell'attacco.

D'ir bastior. Centro d'un bastione, È

propriamente il terrapieno del bastione.

D’ ur bataillor. Centro d'un batta- glione.

CENTURIE s. f. Centuria. Una compagnia nell'antica Roma di 100 soldati.

CENTURION s. m. V. Ckrteribb.

CEPS s. m. Ceppi, ferri. Strumento di ferro posto al piò de' soldati condannati.

—;— 1)e Cesar. V. Aiguillors db César.

CÈRAMICUS s. m. Ceramico. Passeggiala pubblica in Atene dove erano lo tombo di coloro i quali eran morti per la patria.

CERCEAIJX , CERCLES A' FEU. Cerchi. I quali sono o duo o tro di legno legati da fil di ferro o guarniti di fuochi lavorati per gittarli sull’assediante.

CERCEAUX, CERCLES DE BAR1L s. m. Cerchi di barile. Sono di quercia o di ca- stagno.

CERCLE s. m. Cerchio. Nome di un'ordi- nanza romana imitata poscia dagl'italiani, disponendosi in tondo.

De role. Cerchione. Ferramento che

guarnisce i quarti delle ruoto di campa- gna nelle Artiglierie francesi , siccome è

by Google