Pagina:Da Quarto al Faro.djvu/78

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
74 noterelle

Al Colonnello Carini si è impennato il cavallo. Egli è caduto. Non fa nulla. Rieccolo in sella. Dianzi vidi cadere anche il La Masa, che si deve essere fatto male. Mi sentii, come se avessi battuto del capo io stesso, contro quelle pietre.

I cacciatori napoletani discendono dalle alture. Che calma!... Che sicurezza nel loro movimenti! Fra poco... Ma le loro trombe, che suoni lugubri!


16 Maggio Sera. Dal convento di San Vito Sopra Calatafimi.



Sarà bello, se camperò, rileggere fra molti anni questi sgorbi. Avessi avuto tempo, da ieri mattina ne avrei fatto cento pagine.

Tutta Salemi era fuori a salutarci: «benedetti! benedetti!» E quando da piè della discesa mi volsi a guardare in su, tesi le braccia