Pagina:Dalle dita al calcolatore.djvu/87

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
7. la scienza dei “tenditori di corde” 65

ieratica, il segno della bocca è sostituito da un puntino posto al di sopra della cifra, oppure posto al di sopra della prima cifra a destra, nel caso che il denominatore sia formato da più cifre.

Le frazioni: forma geroglifica e ieratica.

Il papiro Rhind, dopo aver presentato le frazioni, propone 84 problemi dei quali viene data la soluzione. Lo scriba inoltre si sofferma a dimostrarne la correttezza: questo è un passo avanti nel cammino verso un rigoroso habitus mentale matematico. Molti problemi riguardano operazioni su cose concrete come pane e birra, mentre altri propongono equazioni oppure semplici indovinelli matematici.


7. La scienza dei “tenditori di corde”

Eudemo di Rodi scrive che “la geometria fu scoperta dagli Egizi sulla base delle loro misurazioni del terreno. Tali misurazioni erano rese necessarie dalle inondazioni del Nilo che periodicamente cancellano i confini [degli appezzamenti]. Non c’è niente di strano nel fatto che questa scienza, come altre, sia nata dalle necessità pratiche degli uomini. Tutte le conoscenze che derivano da circostanze imperfette tendono a perfezionarsi; esse nascono dalle impressioni dei sensi,