Pagina:De Amicis - Marocco.djvu/159

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

tleta de reissana 149


da tutte le parti; ci svolazzavano intorno come uno sciame di uccelli; ci assordavano, ci abbagliavano, c’innamoravano, facevano disperare i pittori. — Canaglia! — diceva l’Ussi — se v’avessi nelle unghie a Firenze!