Pagina:De Gubernatis Galateo insegnato alle fanciulle.djvu/25

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

23


importanza da custodire — Se però, a questo proposito, fìglia mia, tu vuoi un buon consiglio da tua madre, la quale vorrebbe poterti salvare da ogni pericolo ed evitarti anche il minimo dispiacere, eccotelo: Conserva in cuor tuo scrupolosarnente i segreti altrui ed anche i tuoi. Neppure all’amica intima, non confidare un segreto delicato, che ti prema serbare per sempre ignoto. Ciò che assolutamente non vuoi che si sappia, nè oggi, né mai, non lo dire. Per causa di vicende disgraziate, di circostanze impreviste, l’amica può diventarti nemica, può trovare il suo interesse danneggiando la tua fama o quella di qualche altra persona, può essere pervertita, forzata a parlare a tradirti, o credersi svincolata dal suo giuramento per mutate condizioni.

Zerlina era intima di Dorotea, che abbiamo veduta non poco vana e leggera. Trovandola un giorno più triste del solito, le si pose al fianco, dichiarandosi a lei tenera amica, allo scopo di interrogarla, per conoscere la causa della sua afflizione. Dorotea in prima taceva, poi accusava, per non commettere imprudenze, un mal essere di salute, la soverchia elettricità dell’atmosfera, una lettura troppo patetica fatta e simili. Ma la cattiva Zerlina, non sentendo appagata la sua curiosità e sospettando invece ch’ella avesse motivo di lagnarsi d’una sua cognata, colla quale conviveva, e che spesso rimproveravala per la sua vanità, incominciò a dirle, che avrebbe avuto