Pagina:Deledda - Il nonno, 1908.djvu/15

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

il nonno 13

La donna si mise a piangere, cosa che del resto le accadeva molto spesso. Anche gli occhi del vecchio si riempirono di lagrime.

— Perchè piangete, ora? - domandò il bambino. - Avete paura dei ladri, ancora?

— Sì, ho veduto un cinghiale là lontano: ho paura, ho paura! - disse ziu Andria, stringendolo a sè.

— Aspettate, ora vado e l’ammazzo; non piangete più!

— Eccolo, eccolo davvero, il cinghiale: eccolo che viene qui! Corri, ammazzalo, Boborèddu! -gridò un pastore; ma l’omettino spavaldo cominciò a strillare spaventato, stringendosi al vecchio che oramai non lo lasciava più.