Pagina:Deledda - La danza della collana, 1924.djvu/227

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


questa forse una forma di seduzione, per convincer lei ad accompagnarlo almeno fino alla stazione ultima. Io dunque le consiglierei, signora, per spirito di umanità, se lei non può veramente dare altro, di esaudire il desiderio del mio amico. Finché si può, gli uni dobbiamo aiutare gli altri.

MADRE

Io lo farei, certo. Ma non sono libera.

STRANIERO

Ha un nuovo legame?

MADRE

con un lieve riso, lisciandosi i capelli grigi.

Ho mia figlia.

STRANIERO

Dal lato pratico, ella deve accettare appunto per sua figlia.

MADRE

si ripiega, con tristezza: breve silenzio.

Io non so cosa ne penserà mia figlia: anche perché non potrebbe seguirmi, né le sarebbe facile star qui sola.

STRANIERO