Pagina:Deledda - La fuga in Egitto, 1926.djvu/80

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 74 —

in pescheria e in piazza. Ti conosco io, birba, ti conosco. E adesso mi tocca di cuocere il pesce. Via questa carta, via questo pacchetto. E tu hai ringraziato, almeno? No, lo so. Ringrazia.

La bambina aveva adottato, forse per spirito di imitazione, il metodo infallibile di Ornella: non rispondeva mai ai rimbrotti materni, anzi sviava il discorso perchè l’umore della mamma cambiasse.

— Sì, mamma, siamo stati in pescheria, e abbiamo veduto il babbo. E c’era la Gina Bluvin, con un vestito a righe gialle come Tigrino....

Particolari che al nonno erano completamente sfuggiti ritornarono nel resoconto di lei: tutto ella aveva raccolto e portato a casa come le piccole conchiglie che traeva dalla tasca e disponeva in fila sull’orlo della tavola, e il nonno non s’era accorto dove le aveva trovate.

La madre ascoltava infantilmente.

Ritaglio separatore capitoli grappolo.jpg

Due settimane passarono così, liete e movimentate nei buoni giorni di salute della mamma, con lunghi pasti che lasciavano i commensali storditi, specialmente alla sera quando le bottiglie salivano una dopo l’altra, polverose e