Pagina:Deledda - La via del male, 1906.djvu/106

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
104 la via del male

voi che stassera stessa avete peccato, scusatemi e perdonatemi se ho baciato vostra figlia... Baciata! L’ho baciata! — pensò all’improvviso.

E un brivido di voluttà, come non l’aveva sentito nell’atto del bacio, gli serpeggiò per tutta la persona. Allora, nonostante tutti i suoi timori e le sue incertezze, chinò il viso fra le mani e si sprofondò in un sogno di amore: aveva qualche cosa da ricordare, e fra il ricordo e il desiderio, entrambi disperati, la sua passione diventava più che mai forte e feroce.