Pagina:Deledda - Marianna Sirca, 1915.djvu/17

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 10 —

contento di averle fatto una sorpresa, ma era sopra tutto contento dell’accoglienza di lei.

— Ebbene, Marianna, tu pure sei uscita a bandiare?1

Tutti e due risero, un poco, come d’intesa; tosto però Marianna vide gli occhi di lui cercare i suoi con uno sguardo che la turbò: e come egli si accostava fino a toccarle le ginocchia, indietreggiò d’un passo, altera.

Intanto il padre s’era affacciato alla porta della cucina asciugandosi sulle brache la mano insanguinata, e accennando col capo agli ospiti di avanzarsi, di entrare. Entrarono e sedettero, nonostante il caldo, attorno al focolare.

Simone si guardò in giro, salutando le cose che ben riconosceva: le pareti nere di fumo, il letto basso, le stuoie su cui aveva dormito i suoi sonni profondi d’adolescente, le panche rozze, i recipienti di sughero, le pelli e le pietre e tutti gli altri oggetti d’ovile che odoravano di cacio e di

  1. Fare il bandito