Pagina:Della Porta - Le commedie I.djvu/19

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

atto primo 9

pari; e mi servo di quella sua bellezza, come occhiali, per innalzarmi a piú sublime grado di contemplazione, a quel sommo bene, a quella celeste ineflfabil bellezza, anzi fonte onde scaturisce ogni bellezza. Però la priego, per quanto amor mi porta, che non entri in tal pensiero; e mi doglio ch’io non posso aperto mostrarle il cuore, ch’ivi vedrebbe risplender la sua bella imagine, come in un lucido e polito specchio, e star tanto occupato e ripieno di quella, che non v’è piú luogo per altre, e che son chiuse le vie a tutte. E qual mai altra donna fu piú amorevole nella buona fortuna? qual piú costante nell’adversa? qual piú presta ne’ serviggi? qual nell’assenza piú congionta col mio cuore? in qual altro cuore piú generosi spirti e nobilissimi pensieri? O donna d’eroica e incomparabil virtú! Onde, nel complimento di tante sue azioni mi son piú confirmato nella venerazione della sua persona.

Balia. E che avendo ad esser di Cleria, vi supplica e vi scongiura, ch’in ricompensa dell’amor suo o per merito della vostra grazia, che in abito disconosciuto di paggio o di fantesca la riceviate in casa ne’ vostri serviggi: se non come moglie, almeno come ministra della vostra felicitá e spettatrice del suo primo amore; e in quell’abito vi mostrare in parte quell’umil servitú con la quale desidera servirvi ogni ora. Prendetela per serva o per ischiava: ogni stato le sará felice e ogni fatica dolce.

Erotico. Dille che, non potendo altro, entrarò in casa sua, e con un pugnale mi vendicherò di quel barbaro e discortese suo zio; e in quella dolcezza di vendetta m’ucciderò ancor io.

Balia. Vi ricordo che siate diligente.

Erotico. Potrei esser privo di giudizio e di valore in ogni cosa, ma non in quello dove si tratta del suo serviggio.

Balia. Guardate, che vi sta mirando dalla fenestra e vi fa l’occhino: salutatela e mandatele un bacio, se la volete rallegrare.

Erotico. Ecco, la saluto e la bacio.

Balia. Non vedete, che s’è inchinata da dentro la gelosia e vi ha ribaciato? Che volete che le dica da vostra parte?

Erotico. Che si scriva queste parole nel core: che l’amor mio va sempre crescendo di giorno in giorno, come crescono