Pagina:Della geografia di Strabone libri XVII volume 3.djvu/244

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
236 della geografia di strabone

un ginnasio e uno stadio, .quanto, sopra un colle imminente al terreno predetto dov’è un tempio Carro ad Apollo. I giuochi Azzii sacri ad Apollo Azzio sono considerati come un certame olimpico, e ne hanno la sorveglianza i Lacedemoni. Le altre abitazioni sono dipendenti da Nicopoli. E i giuochi Azzii si celebravano anche più anticamente, e gli abitanti de’ luoghi circonvicini vi contendevano il premio d’una corona; ma ora Cesare li ha sollevati a maggior dignità.

Dopo Ambracia viene Argo Amfilochia fondata da Alcmeone e da’ suoi figliuoli. Ed Eforo dice che Alcmeone dopo la spedizione degli Epigoni contro Tebe essendo invitato da Diomede, si portò presso lui nell’Etolia ed insieme con lui conquistò l’Etolia stessa e l’Acarnania. Chiamati poi amendue da Agamennone alla guerra troiana, Diomede partì, ma Alcmeone rimase nell’Acarnania e fondò la città d’Argo Amfilochia, così chiamandola dal nome d’un suo fratello: e il fiume che va a traverso di quel paese a gittarsi nel golfo, lo denominò Inaco da quello che scorre pel territorio d’Argo. Tucidide poi afferma cbe Amfiloco stesso dopo il suo ritorno da Troia, mal contentandosi degli abitanti d’Argo, si trasferì nell’Acarnania; ed avendo quivi ereditata la signoria del fratello, fondò una città e le impose il proprio suo nome.

Anche gli Amfilochi sono Epiroti, e così anche quelli che abitano al di sopra di loro, contigui ai monti illirici in un’aspra regione; come a dire i Molossi, gli Atamani, gli Etici, i Timfei, gli Oresti, i Parorei e gli Atintani, gli uni più vicini ai Macedoni, gli altri al