Pagina:Delle biblioteche circolanti nei comuni rurali per Vincenzo Garelli.djvu/12

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 12 —

Colle norme, intorno alle quali si aggirano gli scritti che ti presento in questo volumetto, si stabilirono già nella provincia di Torino una ventina di Biblioteche o meglio raccolte di libri, i quali furono scelti appositamente, epperò capaci di circolare davvero; perchè suscitano quell’interesse che li fa ricercare ed amare dal popolo. Un libro, il quale non sia ricercato e letto con piacere, non si merita di essere posto nel novero di quelli che devono far parte della nostra Biblioteca rurale. Cosi è, la lettura dev’essere da prima fonte d’istruzione e di diletto e convertirsi poi in un vero bisogno.

Adoperiamoci a questo scopo, ed opereremo efficacemente sulla civiltà del nostro popolo.

Iddio ti conservi, a lungo a vantaggio del tuo paese, e de’ buoni studii.


Il tuo Vincenzo Garelli.