Pagina:Delle istorie di Erodoto (Tomo III).djvu/446

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


— 32 —

regno, e piramide oretta da lui, 194-129; per avarizia, espone la figlia al bordello, li, 127.

Cheragmi, Persiaiiu, padre di Artautte, VII, 78.

Chcrea, citUi nella dizione eretriese, VI, 101.

Choro, padre di Micito, VII, 170.

ChersI, di Cipro, padre di Gorgo e di Onesilo, V, 104; VII,t,8; Vili, 11.

Chersoiieso, dominato primamente da Milziade figlio di Cips«lo, VI, 34 e seg.; sue città prese dal naviglio dei Persiani. Vi. 33; occupato da Milziade figlio di Cimone. VI, 33; e poi dagli Ateniesi, VI, 140; i Chersonesi aprono agli Ateniesi le port« di Sesto, IX, 118.

Chersoneso Aspro, punta orientale del Cbersoneso Tanrìco o Scitico, IV, 99.

Chllao, cittadino di Tegea: consiglio ch’egli dà agli Spartani, IX, 9.

ChllIeAtls, nome dei pani di segala, onde si cibaDO gli Egiziani, II, 77.

Chllone, Spartano, figlio di Demarmeno, VI. 65; il piil savio tra’ suoi concittadini, VII, 235; consiglio da lui dato ad Ippoorate, I, 59.

Chic, città delli Ioni, I, 142; II, 178; occupata dai Persiani, VI, 31; i Chii aiutano i Milesi nella guerra contro i Lidi, I, 18; tiranneggiati da Stratti. IV, 138; Vili, 132; tempio di Minerva Tutelare, I, 1(50; dialetto parlato dai Chii, I, 142: a qual prezzo ebbero dai Persiani il possesso del territorio Atarneo, I, 160; sconfitti in mare dai Persiani, e poi conquisi da Istieo MUesio, VI, 15, 16. 26, 27.

Chlrcati, designazione irrisoria data da distene ad una tribA di Sidone, V, 08.

Chimo, isola colonizzata due volte dai Focosi, I. 165-167; i Chimi fanno guerra in Sicilia. VII, 165.

Chimo, città del pae.’^e di Caristia, IX, 105.

Ciance, roccie all’ingresso del Ponto Eusino, ohe già un tempo, secondo i Greci, furono semoventi. IV, 85.

Ctaxare, figlio di Fraorte, discendente da Deioce. re de’Medl, accoglie benignamente una torma di nomadi Sciti, e poi li maltratta: onde sostiene una guerra con. \liat.te, I, 16, 73 e seg.; primo stabilisce delle ordinanze nello milizie, I, 103; mentre assedia Ninive, è sopraffatto da una incursione di Sciti, ivi; libera il paese dagli Sciti, e muore dopo ventotto anai di regno, I. 106.

Cllielp, suo tempio in Sardi incendiato dalli Ioai, V, 102; cerimonie sacre in suo onore, IV, 76.

Cibernisco, figlio di Sica, VII, 98.

CiclatH, isole dell’Egeo. V, 30, 31; VII, 95.

Cleoni, popolo trace, VII, 59, 108, 110.