Pagina:Di una strada ferrata da Lucca a Reggio di Modena.djvu/4

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

4

comentando e riepilogando quanto di più interessante contengono, ed esponendo quello che per la loro natura o serbano implicito, o nascondono affatto, ma che pure al Progetto, cui appellano, strettamente si riferisce.

Quadro d’Insieme.


Affinchè poteste a colpo d’occhio formarvi un’idea adequata dell’andamento generale della nostra Linea, e de’ luoghi attraversati dalla medesima, ho pensato di sottoporvi per prima cosa un Quadro d’insieme, che è nella proporzione al vero di uno a seicento-mila. Certo poi che la Scienza è buona di natura sua, e quindi utile, e che in gran parte risulta essa dai rapporti, mi son dato cura di accennare nel Quadro medesimo le direzioni di altri progetti per Vie ferrate nell’Italia centrale. Vi sarà facile in tal guisa rilevare con rapido sguardo le attinenze principali del vostro, colle grandi Linee della parte superiore della Penisola, con quelle che le sono collaterali e comunicanti, con i vasti e ricchi paesi del bacino del Po e co’ due Mari, e gioirete senza dubbio nel riconoscere la singolare bellezza di queste attinenze, offerte nulla più che dalla topografica situazione dell’andamento in proposito.


Sviluppo Planimetrico della Linea.


Veduto così in genere questo andamento, interessava contemplarlo con una certa specialità; e a tale oggetto ve ne ho riferito lo sviluppo planimetrico in una buona