Pagina:Discorso Economico sopra la Maremma di Siena.pdf/14

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
12

vi volevano per ingrassare i terreni, per fare le fosse, per sostenere le viti, e col guadagno fatto in vendere i Bovi, gli Alberi da frutto, e finalmente i tegoli, e le travi de Casamenti.

Eppure io credo, che il Sovrano, in eleggere a questi onorevoli incarichi Uomini di particolare, e specchiata intelligenza non pensasse d’avvilirli, d’abbassarli a una semplice, e servile esazione, ma confidasse, che saprebbono avere in vista anche i tempi avvenire, e farebbono spiccare il loro talento, in mantenere copiosa la vendemmia, senza succhiar troppo le viti, saprebbono diramare l’albero, ma insieme ne risparmierebbono il tronco; nè si dimenticherebbono mai, che le cariche pubbliche non sono fatte per caricare il Pubblico, ma per caricarsi de pensieri per assistere ai vantaggi del Pubblico.

Temo di dovere essere inteso troppo, e pure non potrò fare di meno di accennare di tanto in tanto un delicatissimo pun-