Pagina:Dizionario mitologico ad uso di giovanetti.djvu/17

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

MITOLOGIA
PE'
GIOVANETTI.


A


Abari, famoso Scita, che per aver cantato il viaggio di Apollo nel paese degl’Iperborei, fu fatto gran sacerdote di questo Dio. Ebbe dal medesimo il dono della profezia, ed una freccia d’oro, sulla quale attraversando i spazj aerei, recavasi ovunque volesse. Vivea senza che usasse di alcun cibo. Formò la statua di Minerva con le ossa di Pelope, e la vendè a Trojani: questa è la statua dipoi si famosa sotto il nome di Palladio. Vedi la Nota N. 1.

Abbondanza, divinità allegorica, rappresentata sotto la figura di una giovine molto grassa, di color vivace, coronata di una ghirlanda di varj fiori, tenendo nella man dritta un corno pieno di fiori e di frutta, e nell’altra un fastello di spighe: questo è il corno della capra Amaltea, che allattò Giove. V. la Fig. N. 1.

Abila, montagna di Affrica poco distante da Calpe, ch’è un altra montagna in Spagna presso lo stretto di

T.I. 2