Pagina:Dizionario mitologico ad uso di giovanetti.djvu/341

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

223

20. Atlante. Alcuni dicono che Atlante era figlio di Giapeto ossia Japhet. Altri lo fanno figlio di Urano, grande astronomo ed inventore della sfera. Avendo egli eppreso da tua padre l'astronomia, l'ajutava talvolta nelle scoperte astronomiche (a); di qui è la favola di Atlante, che sostiene il Cielo. Cicerone (b) è dello stesso avviso Nec vero Coelum Atlas substinere, nec Prometheus affixus Caucaso........ nisi coelestium divina cognitio nomen eorum ad errorem fabulae conduxisset. In effetto le parole Urano e Cielo si- gnificano la stessa casa. Gli antichi eroi solevano impor- re i lero nomi ai monti ed ai fiumi. Lattanzio (c) di* ce che i poeti, i quali fanno discendere Atlante da un monte, ed Inaco da un fiume, intendono sotto tali sim- boli coloro che hanno dato i loro nomi a tali cose, ina- nimate.

Atlante aveva sotto il suo dominio alcune provi noie dell'Affrica, comprese di poi sotto il nome di Maurita- nia, sia. eh" egli se ne fosse impadronito al tempo della, guerra de 1 Titani, sia chele avesse acquistate altrimenti. Egli diede il suo nome al celebre monte Atlante situato- ne! paese detto oggidì Biledulgerid in Africa >

ai. Augurio* Per conoscere qual fosse l'opinio- ne de'filosofi sulle pratiche superstiziose de* popoli iti pro- posito di Augurj, basta trascrìvere le parole di Cicerone

( a ) Dìo don Sic. lib. IV., Eusebio Praeparat* evang- lib. IL

(b) Tusc. quaest. lib. 5. "

(c) DefaU. relig. libr i &ymld. deDeis Sjnt.