Pagina:Dizionario triestino (1890).djvu/110

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
COL - 109 — COL

el spela la colma, lo dice, il popolo, burlando, per indicare altrui, quando ha i calzoni piuttosto corti. Colmada, sf. colmata Colmadina, sf. colmatina Colmar, va. colmare;vn. t. de’ legnaiuoli: ingoinbare: — „ Se lassè quele tole soto la piova le se colmarà tute. = Se lasciate quelle assi alla pioggia s’ingomb eranno tutte.“

Colmo, agg. colmo; sm. t. d’archit. comignolo.

Colo, sm: collo; solino; colo del pie,, collo del piede; — dei- botoni, gambo, picciuolo; l’osso del colo, il nodo del collo; aver el colò duro — per dolore reumatico: avere una storta; impinirse fin sora ’l colo, empirsi a gola; romperse ’l colo, o l’osso del colo, met. fiaccarsi il collo, — rompersi le corna; tirar el colo, tirare il collo: — „Hanno tirato il collo a mezza dozzina di capponi;“ far tirar, o tirar el colo, met. far allungare, o allungare il collo: — „Ci hanno fatto allungare il collo per due buone ore e per chiusa non s’è visto nulla;“ ciapar per el colo, pigliare per la strozza, e met. aggavignare, gabbare, — pigliare, o prendere per il collo; meter i pii sul colo, met. mettere, o porre il piede sul collo; scometer e zogar l’osso del colo, met. scommettere e giuocare l’osso del collo; magnar carne eie colo, met. aliare; meter a colo, m. de’ giuocatori di biliardo: mettere a mattonella; a rota de colo, o a scaveza cólo, m. avv. a fiacca collo, a rompi collo, a rotta di collo, a scavezza collo; tuto se giusta fora dél’osso del colo, prov. in fine le s’accomodano tutte, — purché la pecora non muore la lana rimette, — tutto s’accomoda fuorché l’osso del collo; bufar i brazi al colo, v. brazo.

Colomba, sf. zi. colomba, picciona; t. mar. chiglia,

Colombera, sf. colombaia, colombara, piccionaia; met. piccionaia: — - „ In colombera iera strucada la gente come le sardele in baril. — Nella piccionaia era pigiato il pubblico come le acciughe in barile.“

Colombin, sm. 3?. colombina, colombuccio; pi. met. fagiuoli: — „ Un piato de colombini col aieto. = Un piatto di fagiuoli coll’aglio.“

Colombo, sm. colombo, piccione; colombo giovine, pippione; — salvadigo, o de piaza, piccione torraiuolo; — col zuf, colombo turchetto; — de la corona, colombaccio; — rizo, piccione riccio; pesse colombo ~— ve n’ha due specie: miliobate aquila — myliobatis aquila, — miliobate bovina — myliobatis bovina-; el mazar de frodo i colombi dei altri, colombicidio: — „ Condanna per colombicidio a fiorini dieci di multa;“ viver come i colombi, met. vivere come passere e colombi; merda de colombi, colombina.

Colona, sf. colonna; coIona de un toco solo, monolito — questa voce vale anche per obelisco, o piramide di un solo pezzo; coione a do a do, colonne appaiate, o binate: — „Le colonne dell’edificio della borsa sono binate;“ che ga forma, o figura de coIona, colonnale, colonnare; fomido de coione, colonnato: — Edifici superbamente colonnati;“ tignir sù le coione, met. consumare le lastre: — „ Giovinoti impiegadi in corso... a tignir sù le coione. = Giovanotti impiegati al corso... a consumare le lastre.“

Colonaza, sf. colonaccia.

Coloneta, sf. colonnella, colonnello, colonnetta, colonnino; coloneta de piera dei pergoli, balaustro.

Colonia (aver, o dar in) avere, o dare in mezzeria: — rHa trovato il suo tornaconto a dare le sue terre in mezzeria.“

Color, sm. colore; met. apparenza, finzione, pretesto, simulazione; pi. t. di giuoco: semi: — „ Me mancava do colori, spade e cope. — Mi mancavan du’ semi: spade e coppe;“ che no ga color, incolore: — „L’ acqua è incolore;“ del stesso color, concolore; color carigo, color profondo; color scuro, colore cupo; de do colori — detto per lo più della pietra: faldato: — „Il cammeo è faldato;“ de più colori, bei, vivi, screziato, variopinto; color vivo, colore acceso; color sbiadì, o smorto, color dilavato; color bianco late, bianco