Pagina:Dizionario triestino (1890).djvu/217

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
INI , — 216

INSmista, inimicizia; piccola inimicizia: dissapore.

Iniutida, sf. inghiottimento, inghiottita; gorgata; sorso; trangugiamento.

Iniutir, va. inghiottire, ingoiare; difficoltà, o impossibilità d’inghiottire: disfagìa; iniutir el bocon, desinare; cenare; iniutir la pirola, met. inghiottire la pillola, — sgozzare: — ,.Si deve sgozzarne anche di queste per l’amor della pace;“ dover iniutir, o iniutir e taser, met. acqua in bocca e soffriggere, — baciare la scopa, — rodere il freno; no poderla iniutir, met. biascìarla male, — non poterla inghiottire.

Iniziai, agg. iniziale.

Iniziar, va. iniziare.

Iniuminar, va. illuminare.

Inlunar, va. lo stesso che ilunar.

Inmarzibile, agg. immarcescibile, incorruttibile.

Inmatir, vn. ammattire, immattire.

Inmaturo, agg. immaturo.

Inmoral, agg. immorale.

Inmoralità, sf. immoralità.

Immorbidir, va. ammorbidare, ammorbidire, ammorbidire.

Inmortal, agg. immortale.

Inmortalar, vn. immortalare.

Inmortalità, sf. immortalità.

Inmufir, vn ammuffire.

Inmurar, va. accoccare, murare, otturare.

Inmusonado, agg. ingrugnato, ingnignito, torvo.

Inmusonar, va. ingrugnire.

Inombrar, va, adombrare, aombrare, ombrare; spaventare.

Inondar, va. e vn. inondare.

Inondazion, sf. inondazione.

Inorgolir, va. inorgoglire.

Inoridir, vn. inorridire.

Inosar, vn. mossale; inossire.

Inozente, agg. innocente.

Inozentemente, avv. innocentemente.

Inozentin, sm. innocentino.

Inozenza, sf. innocenza; dove che ghe xe Vinozenza che xe la providenza, m, prov. dove c’ è innocenza vi è provvidenza.

Inpernadura, sf. imperniatura.

Inpernar, va. imperniare.

Inpossibile, agg. impossibile; far l’impossibile, met. fare il possibile, — cercare tutti, i mezzi possibili e immaginabili, — far l’ultimo di potenza, — far l’ultimo del suo potere; parer del impossibile, parere impossibile.

Inpiombadura, sf. impiombatura.

Inpiombar, va. impiombare.

Inpoltronir, vn. impoltronire.

Inpor, vn. imporre.

Inpoverir, vn. depauperare, impoverire.

Inprestido, sf. imprestito, mutuo, prestito.

Inprovisada, sf. improvvisata.

Improvisar, va. improvvisare.

Inquetar, va. inquietare.

Inqueto, agg. inquieto, irrequieto.

Inquisitor, sm. inquisitore.

Inranzidir, vn. irrancidire, — divenir rancido.

Inrichir, vn. arricchire, locupletare.

Inrodolar, va. arrotolare.

Inrozir, va. arrozzire.

Inruvidamento, sm. arruvidamento.

Inruvidir, va. arruvidire; irruvidire, — addivenir, o rendere rozzo, o ruvido.

Inruzinir, vìi. arrugginire, irrugginire, rugginire.

Insabionar, va. inarenare.

Insacada, sf. insaccamento.

Insacar, va. insaccare; imbudellare, imbusecchiare, imbuzzicchire: --„S’imsaccano i cereali e s’imbusecchia la carne per farne de’ salami.“

Insalvadighir, vn. insalvatichire, inselvatichire.

Insanguinado, agg. insanguinato.

Insanguinar, va. insanguinare, sanguinare.

Insatanasado, agg insatanassato.

Insavonado, agg. insaponato, saponate.

Insavonadura, sf. insaponatura.

Insavonar, va. insaponare, saponare.

Insechir, vn. assecchire, insecchire.