Pagina:Dizionario triestino (1890).djvu/488

From Wikisource
Jump to navigation Jump to search

Trovator., sm. trovatore.

Trozo, sm. accorciatoia, scorciatoia, sentieriuolo, tragetto.

Truco, sm. avventura: — „M’ è successa un’avventura proprio strana;“ tresca: — „Non presto mano a tre-? sche;“ caso curioso, ridicolo, singolare: — ,Davvero!? che caso singolare.“ — „Di tali casi curiosi non ne succedono tuttodì.“

Trufa, sf. frode, truffa, trufferia.

Trufaldin, sm. arlecchino, truffaldino.

Trufar, va, imbrogliare, ingannare, truffare.

Trufaria, sf. inganno, frode, trufferia.

Trufator, trufon, sm. frodatore, truffatore.

Trusa (bater la), m. avv. andare a dimandita.“ — battere la birba: — «Poveretto, è obbligato ornai di andare a dimandita“ — „Batte la birba perchè gli dà noia il lavoro.“

Truta, sf. zi. trota — salmo farlo.

Tu, agg. apocope di tuo, tuo; pi. tu, o tui, tuoi.

Tubar, va. tubare.

Tuberosa, sf. bot. tuberoso: — „Pianta di tuberosi.“ — Un tuberoso e du’ mammole.“

Tubin, sm. v. vezzeggiativa: colombo, piccione.

Tubo, sm. tubo; met. tuba: — «Ve’ che tuba si rimpasta il signor Pietro pare un cannone;“ che ga forma de tubo, tubulare; tubo dei lumi de petrolio, cilindro, e più comunemente: scartoccio: — «Comprami uno scartoccio per il lume in sala “ — „I scartocci del Ditmar sono i migliori.“

Tufo, sin. afa; fetore, lezzo, puzza, puzzo, puzzore, tanfo, aria colata, aria mefitica; tufo de’serà, puzzo rinchiuso.

Tugurio, sin. abituro, capanna, casolare, catapecchia, stamberga, topaia, tugurio.

Tuia, sf. bot. tia.

Tulipan, sm. bot. tulipano.

Tululù, agg. e sm. baggeo, citrullo, minchione, stolido, trullo, tullurù, turlurù.

Tumor, sm. ascesso, edema, tumore; enfiamento, gonfiezza; tumor su le zenzive, epulide; che contien materia bianca, marza, ateroma.

Tunfete (tinfete), v. tinfete.

Tuo, agg. tuo; pi. tuoi e poet, anche: tui: Mi dimandò: Chi fur li maggiori tui ?; che no vali ne la mia, ne la tua, v. valer.

Turada, sf. chiusa, otturamento, turata.

Turar, va. turare; turarse la boca, turarse le rece, met. turarsi la bocca, turarsi gli orecchi.

Turbar, va. agitare, alterare, commuovere, turbare.

Turbator, sm. turbatore.

Turbidida, sf. intorbidamento

Turbidir, va. e vn. intorbidare, intorbidire, turbidare.

Turbidizo, agg. torbiccio, torbidetto, torbidiccio.

Turbido, agg. torbido, torbo; met. aspro, brusco, conturbato.

Turbine, sm. procella, tormenta, turbine, turbo.

TurcazoTurchin, sm.turcaccio.

Turchin, agg. azzurro, celestrino, ceruleo, turchino; sm. turchino: — „Gli piace il turchino.“ — „Lo manda vestito di turchino.“

Turco, agg. turchesco: — „L’impalare le persone p. e. è un’usanza turchesca;- sm. maomettano, musulmano, ottomano, turco; farse turco, met. sbattezzarsi: — „Sbattezzarsi per ingiustizie che si vedono.“ — „Si sbattezza dalla rabbia;“ un poco più in la sta i turchi, met. a oga magoga, a casa ’1 diavolo, o a casa del diavolo, in Chiarenna, in Orinci: — «Per risparmiare pochi fiorini sulla pigione è andato ad abitare in Orinci;“ far come che fa i turchi, met. fare come que’ da Prato: — „Sapete come fan que’ da Prato ? quando piove lascian piovere.“

Turno, sm.’ turno, volta; t. d’agricoltura: rotazione

Tutela, sf. tutela; esser messo soto tutela, leg. esser messo ne’ pupilli.

Tutelar, va. difendere, proteggere, tutelare.