Pagina:Dizionario triestino (1890).djvu/515

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
VOL — 514 — VOL

,,Si passa per una volticella e si entra in corte.“

Volto, sm. arco, arco tondo, — arco acuto, o a sesto acuto; volta: — „ Sotto le volte acute, nell’ombra e nel -silenzio sorgemi un pio dolor;“ larva, maschera; volto che coversi tuta la testa, capone: — „Capone d’asino per essere tal quale anche in maschera;l’mezo volto, morettina, mezza morettina, traviso.

Voltolada, sf. voltolamento.

Voltolar, va. rivoltare, rotolare, voltolare.

Volton, sm. voltata.

Volume, sm, tomo, volume; grandezza, mole.

Vosaza, sf. vociaccia: — „Tenoretto con una vociaccia di vitella da latte.“

Vose, sf. voce; privazione della voce causata da qualche malore: afonia; vose bela, voce bella; vose bruta, voce ingrata; vose fata, voce affinata, o voce matura; vose forte, voce gagliarda, forte, piena, sonora, — voce stentorea; vose debole, voce sommessa, voce bassa, o sottile; vose che taia le rece, met. voce stridula, o voce strillante; vose bassa, o gnanfa, o sgnanfa, voce chioccia; vose umile,- voce sommessa: — „Domandò con voce sommessa un misero presticciuolo;“ aver, o no aver vose in capitolo, met. aver, o non aver voce in capitolo; corer, o esser la vose, essere il ditaggio, — andar voce, — essere fama, — esser voce, o correr voce, o nascer voce: — „Fa la spia ? — Così è il ditaggio.“ — „ Corre voce che la Lucia discorre collo speziale;“ alzar la vose, alzare la voce, gridare, strepitare; a vose, m. avv. a bocca, a voce, a viva voce, di viva voce, in parlando, in voce, vocalmente; soto vose, a voce sommessa con tacita -voce, sottovoce; a vose alta, ad alta voce, a gran voce, a tutta voce; sento la vose — detto per lo più quando uno rimprovera ad altri quello ond’ è riprensibile egli stesso: tira a te il flato; vose che fa vignir i grizoli, met. voce di canna fessa: — «Sta zitto un po’ con quella voce di canna fessa.“ — „La voce sarebbe buona se non fosse di canna fessa;“ vose de peto, voce di petto; vose de gola, voce di gola; vose de popolo vose de Dio, m. prov. voce di popolo voce di Dio; vose de asino no va in ziel, m. prov. raglio d’asino non entra in cielo, priego di ladro non passa le forche; aver la vose e i altri le nose, m. prov. aver le voci e gli altri le noci; mandar fuori la voce degli animali, v. mandar, e aggiungasi: della tigre: brontolare; raccare; della pantera e del leopardo: caurire; dell’orso; fremire; oncare; del camello: ragliare; della zebra: nitrire; della scimia: gridare; urlare; dell’istrice: grugnire; del capretto e della lepre: vagire; del coniglio: schiattire; del porcellino d’India: grugnire; stridire; del ratto: squittire; del sorcio: ciuire; dell’aquila: trombettare; garrire; stridere; dell’avoltoio: pipare; del falco: rombare; del cigno: cantare; gracchiare; dell’oca: crocitare; gracchiare; gracidare; strepitare; dell’anitra: anatrare; crocitare; schiamazzare; del pavone: pipillare; pullulare; strillare; del tacchino: crocidare; gorgogliare; gtìrgugliare; del gallo: chicchiriare; cucurriaré; del pappagallo: ciaramellare; schiattire; strillare; della pernice: fischiare; zifolare; della quaglia: carcaliare; carcallare; del colombo: mormorare; plausitare; trionfare; della civetta: gridare; ululare; del rigogolo: ciarlare; fischiare; interrogare; del merlo: cinguettare; squittire; tinnitare; dello stornello: pisitare; trutilare; zifolare; zirlare; zufolare;. del canarino: gorgheggiare; trillare; zifolare; della capinera: cicirire, far ciricì; gorgheggiare; della rondine: zinzilulare; del passero: pispillare.

Voseta, sf. vocerella, vocerellina, vocetta, vocettina, vocina, vocino, vociolina.

Voson, sm. vocionaccio, vocione.

Voto, sm. voto: — „Fare un voto.“ — „IJn buon cristiano quan-