Pagina:Dubbi amorosi.djvu/15

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

(7)
RISOLUZIONE IV.


        Messer Matteo deciso a questo punto;
E vuol che tai promesse non sian vane,
Quand’egli a cento trentatrè fu giunto
Delle sue decisioni sovr’umane;
Ove vuol che promissio del defunto
Obblighi quell’erede, che rimane;
Undè tenetur filia, ut volunt jura,
Di dargli la promessa chiavatura.


RISOLUZIONE V.


     Chi dell’impresto sol riceve prego
L’usura è ben dover perchè si parta:
Ma in questo caso che sia usura nego,
Perche con l’infedel si fà la carta.
In capitolo ab illo questo allego,
Decima quinta, quæstione quarta.
Ov’è ch’il Papa usura far concede
Con quelli, che non son di nostra fede.


RISOLUZIONE VI.


     S’al capitolo quinto, voi notate,
Decimo quinta quæstione sesta
Vedrete alfin che dio la volontate
E ch’il pensier via più riguarda questa
Vita, che l’atto di necessità;
E semplicezza far gluomini desta;
Sicchè scusar si può quel prete tale,
Che di due mali fece il manco male.