Pagina:Elogio della pazzia.djvu/22

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


ELOGIO DELLA PAZZIA





Comunque si laceri ordinariamente dagli uomini la mia reputazione, e il so ben io quanto il mio nome suoni male all’orecchio anche dei più stolti, tuttavia ho il vanto di dirvi che questa Pazzia, che voi vedete, sí, questa Pazzia è quella sola che ha il potere di rallegrare gli Dei e i mortali.

Siavi di ciò una incontrastabile prova quella non so quale improvvisa ed insolita gioja, che brillò sul volto di tutti al mio comparire innanzi a questa nu-