Pagina:Ferrero - Diario di un privilegiato, Chiantore, 1946.djvu/196

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

leo ferrero

donne. L’on. Turati ne ha trovato solo due — (pausa) — E’ più vecchio.

Poi concluse con l’arringa cambiando tono e dicendo come per la prima volta sentisse l’onore di vestire quella toga e come quello fosse il grande avvenimento della sua vita dopo che aveva difeso tante cause inutili.

Erizzo cominciò il giorno dopo così: «Ha fatto male, l’avv. Luzzato, a dire le cose che ha detto, e ha fatto bene il Presidente del Tribunale a riprenderlo. (Il Presidente si riaggiusta la toga). In verità, quelle cose non si dicono, — (pausa) — si pensano. — (Pausa lunga). — Anche il Presidente le pensa, ma non le dice. — (Pausa più lunga). — Tutti le pensano (urlando) ma nessuno le dice».

Pare che quando il Parri disse la frase della medaglia d’oro, una voce gridò dal pubblico: «Bravo!». Il- Presidente, severo, chiese: «Chi ha gridato bravo?». Allora si avanzò un vecchio signore: «Sono suo padre» disse.


176