Pagina:Ferrero - Diario di un privilegiato, Chiantore, 1946.djvu/62

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

leo ferrero

bliche, annunciate da sei mesi, all’Università di Ginevra; se non possiamo partire, dobbiamo prevenire gli organizzatori...». «Non prevenga, gli ordini possono cambiare da un giorno all’altro, ritorni» ecc. ecc.


12 Novembre.

L’altr’ieri sono tornato in Questura. Ieri è ritornato il babbo, oggi sono tornato io. I passaporti non ci sono. Il papà telegrafa all’Università di Ginevra e agli amici che avevano preparato ricevimenti in onore suo e della mamma a Ginevra e a Chambéry — «Non possono andare a tenere le indette conferenze perchè sono stati loro rifiutati i passaporti» .


13 Novembre.

Il Questore ci fa sapere «che è molto seccato del nostro modo di procedere»... «che si poteva telegrafare in altra ma-


42