Pagina:Ferrero - Meditazioni sull'Italia, 1939.djvu/191

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
172 meditazioni sull’italia letteraria

appunto perchè la letteratura, la politica, l’economia, le comunicazioni, invece d’essere fatte, stanno facendosi. Cerchiamo dunque, unici in mezzo a tanta folla di ciechi, di godere della nostra felicità.

Primo Scrittore. — Impossibile. Tu stesso, che parli a questo modo, non la godi che con la ragione. Rassegniamoci a essere come tutti coloro che vissero nei secoli grandi, non meno dolenti degli uomini che vissero in tempi calamitosi.