Pagina:Fiaschi.djvu/144

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

TERZO 141

RIMEDI APPLICATI

ALLE INFERMITÀ

CHE I CAVALLI PATISCONO.


1 Al mal de lingua.

SE non è bisogno tagliare, medica con mele rosso, & medolla di porco salato, tanto de l’uno, come de l’altro, con un poco di calce viva, & altrettanto di pepe pisto, & fa ogni cosa bollire insieme, & ungi due volte il giorno.

2 Al Barboncello.

Tira molto ben su dal palato le barbole con un ferro sottile, infocato, & aguzzo, & poi pianamente le tagli con le forbici presso quanto sia possibile al palato.

3 Al antipetto.

Cavagli sangue dalle vene solite; dall’una parte, & dall’altra del petto, poi li poni sotto il petto congrui, & atti seconi, o lacci, movendoli bene due volte il dì, come del verme, facendoli portare per quindeci giorni.

4 Alli cappelletti.

Fa come i spavani dove comincia. Radi prima, poi togli il più tenero de l’absentio, appio, palatara, & brancaorsina, pista ogni cosa insieme, con tanta songia di porco vecchia, & cuoci tutto insieme, & metti sopra.

5 Alla curba.

Taglia la pelle per lungo quanto è la curba, poi poni una pezza di lino in vino caldo, & spargevi verderamo sopra, & ponila a questo modo sopra la tagliatura, sin che sia sano, ancora molto vale il nodo, come si dirà de la giarda.

6 Alla schinella

Da spesse, & conveniente cotture di fuoco sopra le spinole, per lungo, & traverso, secondo che parrà più espediente, poi cura le cotture come si dirà di sotto delle giarde, & avvertisci, che il fuoco, è la cura di tutte l’infermità.

7 Alle galle

Tiene il cavallo, che le galle di mattina, & di sera in acqua fredda, e velocissima un gran pezzo insino a’ ginocchi, per fin che le galle si restringono, poi li farai presso la giontura conveniente cotture per diritto, & traverso, & fa come della giarda.

8 Alle maceole

Daragli il fuoco cinque fiate con ferri larghi da tutte due le parti, ma se sarà nella parte dinanzi sotto il ginocchio, dalli il fuoco a traverso una botta dell’altra, & curalo, come le altre botte di fuoco.

9 Alle ricciole

Taglia via, & radevi attorno, il che fatto metti sopra calce cruda polveri-