Pagina:Fogazzaro-IdilliSpezzati-1902.djvu/17

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 10 —


— Può essere — rispose suo padre, — Certo è un gran chiacchierone ed è molto brutto.

Mi divertii un mondo ad ascoltare questo dialogo e la discussione che seguì. Adesso ebbi più d’uno sguardo da miss Harriet.

— Proprio un barcaiuolo, — disse suo padre — ha orecchie grandi come vele.

Poi fece la crudele scoperta che somigliavo al nostro Jack... Chi era il nostro Jack?

Le ragazze protestarono tanto forte da farmi sospettare che Jack fosse una scimmia. La più calda a difendermi era la più giovane. Miss Harriet criticò moderatamente l'opera della natura nella mia fisonomia, disse che in complesso io ero piuttosto piacente e che v’era in me qualcosa che insieme la imbarazzava e le piaceva.

Io non sapevo più come stare né dove guardare e avevo una terribile paura di tradirmi. Allora, siccome eravamo vicini a Lugano, domandai a miss Harriet dove desiderasse scendere. Rispose: — Villa Ceresio, — ch’è presso l’Hôtel du Parc. Poi domandai se forse desideravano fare qualche altra gita l’indomani e se dovevo venirli a pren-