Pagina:Fogazzaro-IdilliSpezzati-1902.djvu/27

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 20 —


un berrettino bleu. Mi si strinse il cuore pensando che quel delizioso berrettino potesse essere dedicato a M.r Roberts.

Ella mi salutò appena, senza parlare. Meno di cosi non avrebbe potuto salutarmi; eppure io vidi sul suo viso, quando lo piegò un poco, che non avrebbe salutato il barcaiuolo a quel modo. Mi accorsi pure che appena seduta mi diede due occhiate rapide come per esaminare i miei abiti. Ella si aspettava qualche cambiamento con intenzione, e c’era. Avevo i miei bottoni d’oro da polsini, col monogramma, e un anello con un piccolo brillante. Nella prima occhiata vide l’anello, nella seconda vide i bottoni; ne fui sicuro, benché il suo volto non tradisse la menoma sorpresa. Per un pezzetto non mi guardò più, guardò a destra verso il Cavallino dove c’eravamo incontrati il giorno prima. Nella mia emozione diedi tre o quattro forti colpi di remi. Suo padre e sua sorella mi guardarono meravigliati; ella seguitò a guardare verso il Cavallino. Solo quando ripresi a remare tranquillamente i nostri occhi s’incontrarono e si fermarono. Lugano, Villa Ceresio, il