Pagina:Fogazzaro-IdilliSpezzati-1902.djvu/44

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 37 —


una barca, mi ero permesso di offrire la mia con una innocente finzione. Il signor Forest era rosso e confuso; non sapeva evidentemente quale contegno tenere, se ringraziarmi o rimproverarmi. Miss Harriet mi ringraziò col più gentile sorriso. Miss Bertha mi guardava stupefatta, senza capir nulla. Mi voltai verso il signor Roberts, che mi guardava pure alquanto meravigliato e pareva quasi non riconoscermi.

— Signore — gli dissi — Ella non è stata oggi molto gentile col barcaiuolo; ma siccome La conosco, voglio essere generoso con Lei e renderle ugualmente un piccolo servigio. La Sua signora Le manda a dire che l’aspetta a Lugano, per affari urgenti, col vapore.

— La mia signora? — rispose il furfante — Lei s’inganna, signore. Io non La conosco e non ho moglie.

— Sprechen sie deutsch, mein Herr — diss’io in tono molto deciso. E continuai in tedesco: — Lei avrebbe dovuto essere più prudente, ieri, parlando con la giovine signora. Devo io ripetere ai signori Forest ciò che ha detto? Non mi costringa a que-