Pagina:Frezzi, Federico – Il quadriregio, 1914 – BEIC 1824857.djvu/398

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
392 nota

del 1476.

Appartengono anche al sec. XV i seguenti 12 codici del Quadr. senza data, cioè:

1° il cod. Ottobon. 2862 della Vaticana, con in fine l’indicazione Liber de quattuor regnis e l’attribuzione a Federico vescovo di Foligno;

2° il cod. Palat. 343 della Naz. Centr. di Firenze, col titolo marginale Quatriregio del decursu della vita umana, con l’attribuzione precedente;

3° il cod. Class. n. 231 di Ravenna, col titolo Libro di regni e con l’attribuzione precedente;

4° il cod. Ashb. 1287 della Laurenziana, col titolo Quadriregio del decurso della vita umana e con l’attribuzione precedente;

5° il cod. Riccard. 2716, col titolo Libro de’ regni e senza nome d’autore;

6° il cod. Magliab. II. II. 34, col titolo precedente e adespoto;

7° il cod. 1346 della Biblioteca Pubblica di Lucca, col titolo moderno Quadriregio e con uguale attribuzione a Federico Frezzi;

8° il cod. ora Cora di Torino, col titolo Federghina, giá posseduto dal Convento di S. Michele presso Venezia;

9° il cod. 1454 dell’Angelica di Roma, col titolo Liber magistri Federici;

10° il cod. Canonic. n. 37 della Bodleiana di Oxford, col titolo Libro de Regni e adespoto;

11° il cod. 10424 del British Museum di Londra, col titolo precedente e adespoto;

12° il cod. Hamilton 265 della R. Bibl. di Berlino, col titolo precedente e adespoto.

Appartengono al sec. XVI:

1° la trascrizione Gaddiana contenuta nel cod. XXXII, plut. LXXXX della Laurenziana, col solito titolo Libro de Regni, senza nome d’autore e con la data d’un esemplare precedente perduto (1493);

2° il cod. Segniano XIX della stessa biblioteca fiorentina, col titolo suddetto e senza data.

Appartiene al sec. XVII la trascrizione contenuta nel cod. C. X. 16 della Comunale di Siena, col titolo Quadriregio, con l’erronea attribuzione a Ludovico Frezza e mutila in fine.

In ultimo, appartiene al sec. XVIII il cod. Palat. 344 della Naz. Centr. di Firenze, col titolo Libro de Regni, adespoto, senza data ed esemplato sull’Ashb. 372.