Pagina:Garibaldi e Medici.djvu/21

Da Wikisource.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca

— 19 —

più tardi accasermati nei quartieri della città, gli affranti militi non rividero più, fino a tarda ora della trascorrente domenica, la loro bandiera; onde soltanto nel pomeriggio fu dato a Garibaldi di riconoscere i guasti notturni di cui presentava ampie vestigia il giovine esercito, ritornato ai ranghi sulla spaziosa piazza della vicina Camerlata, dove gli era stata data la posta.

In aggiunta agli scomparsi la notte col favor delle tenebre, alcuni scoraggiati e disillusi s’erano nel mattino ricoverati nella vicina Svizzera.

Solo il Battaglione Anzani ed il Pavese offrivano ancora lusinghiero contingente nelle poco diradate file.